Sopravvivere alla quarantena

Ormai quasi tutti i Paesi del mondo hanno adottato misure restrittive per arginare il contagio da covid-19, in questa folle corsa a rinchiuderci dentro casa abbiamo dimenticato di contemplare quali potevano essere gli effetti del confinamento sociale e fisico sulla psiche, sulla stabilità emotiva degli individui. È quindi necessario conoscerli per poterli affrontare, gestire e ridurne l’impatto. Con informazioni e strumenti efficaci, saremo in grado di superare meglio questo periodo, sostenendoci a vicenda. Tra gli effetti psicologici negativi più comuni troviamo i sintomi di stress post-traumatico, confusione e rabbia. I fattori di stress che maggiormente influiscono sulla tenuta psichica sono la durata della quarantena, paure di infezione, frustrazione, noia, forniture inadeguate, informazioni inadeguate, perdite finanziarie e stigmatizzazione. E’ necessario considerare che l’inaspettatezza e la mancanza di preparazione alle misure di confinamento amplificano non solo gli effetti della quarantena ma anche la percezione del disagio.

Ma cosa significa tutto questo? Quali sono i sintomi, i segnali che il nostro corpo ci manda?

Disturbo emotivo,I principali sintomi sono l’umore depresso, cioè triste, sfiduciato, disperato e l’ansia, che può manifestarsi come una continua sensazione di paura e di minaccia, oppure attraverso crisi di panico caratterizzate da una acuta paura di morire o d’impazzire accompagnata a sintomi fisici come batticuore, mancanza d’aria, vertigine ed altro; oppure ancora con l’impulso incontrollabile a ricorrere a pensieri o gesti ripetuti (rituali ossessivi) con lo scopo di controllare l’angoscia. Difficoltà a concentrarsi e a ricordare e, in generale, la riduzione della capacitàdi produrre qualsiasi tipo di prestazione. I sintomi somatici sono principalmente: disturbi del sonno, alterazioni dell’appetito, disfunzioni sessuali e sensazioni dolorose che possono interessare tutte le zone corporee.

Depressione, frequenti e intensi stati di insoddisfazione e tristezza, tendendo a non provare piacere nelle comuni attività quotidiane. Le persone che soffrono di depressione vivono in una condizione di costante malumore e con pensieri negativi e pessimisti circa sé stessi, gli altri e il proprio futuro.

Fatica, calo della resistenza psicofisica nel compiere azioni quotidiane anche minime

Irritabilità e rabbia, affrontare i gesti quotidiani con una prevalenza di rabbia e poca comprensione verso le esigenze dell’altro.

Insonnia, difficoltà ad addormentarsi o risvegli notturni frequenti, risveglio al mattino con la sensazione di non aver riposato.

Sintomi di stress post-traumatico Le persone affette da PTSD manifestano difficoltà al controllo delle emozioni, irritabilità, rabbia improvvisa o confusione emotiva, depressione e ansia, insonnia, ma anche la determinazione a evitare qualunque atto che li costringa a ricordare l'evento traumatico.

Nel complesso, l'impatto psicologico della quarantena è ampio, sostanziale e può durare a lungo. Ciò non significa che la quarantena non debba essere utilizzata; gli effetti psicologici del non utilizzo della quarantena e della diffusione della malattia potrebbero essere peggiori.

Tuttavia, privare le persone della loro libertà per il bene pubblico in generale è spesso controverso e deve essere gestito con cura. Quando la quarantena è essenziale, è necessario prendere ogni misura per garantire che questa esperienza sia il più tollerabile possibile per le persone. Ciò può essere ottenuto: raccontando alla gente cosa sta succedendo e perché, spiegando per quanto tempo continuerà, fornendo attività significative da svolgere durante la quarantena, fornendo comunicazioni chiare, garantendo forniture di base (come cibo, acqua e forniture mediche) rafforzare il senso di altruismo attraverso messaggi e iniziative istituzionali che promuovano il senso di appartenenza alla comunità e favoriscano il sentimento di utilità individuale per un bene comune.


Studio Psicològo
Studio Specialistico Associato Grottaferrata

Studio Psicològo - Studio Specialistico Associato
Grottaferrata

declino responsabilità | privacy | cookie policy

P.I. 01212020539

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2019 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Stefania Angeli
© 2019. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.

www.psicologi-italia.it